Nei reparti produttivi capita spesso che tra le attività che vengono svolte, alcune siano “non produttive”, vale a dire che non possono essere direttamente considerate attività di lavorazione o di attrezzaggio.

Queste operazioni non produttive, chiamate attività ausiliarie, impiegano una parte del tempo degli operatori, i quali lavorano pur non dedicandosi alla produzione.

Le attività ausiliarie più comuni possono essere raggruppate in due categorie:

  attività complementari alla produzione
sono, ad esempio, la manutenzione ordinaria o straordinaria di una macchina

  attività collaterali alla produzione
sono, ad esempio, la pulizia dei macchinari o dei reparti, o le attività di formazione

manutenzione di un macchinario

Cosa succede se le attività ausiliarie non vengono rilevate
e consuntivate nell’analisi di efficienza in produzione?
domanda

Il rischio maggiore è che nella giornata lavorativa complessiva dell’operatore alcuni tempi-uomo, quelli appunto dedicati alle attività non produttive, vengono a mancare e l’attività delle risorse viene ricostruita in parte e in modo non preciso.

Se anche nella tua azienda capita che:

1  rilevi solo le attività produttive
2  alcuni tempi dei tuoi operatori non risultano nella consuntivazione dei dati
3  non riesci a sapere quali attività non produttive consumano il tempo delle tue risorse
4  non riesci a costificare le attività non produttive

iniziare a rilevare anche le attività ausiliarie può migliorare il controllo economico e di efficienza della tua produzione!

Qual è la novità di Bravo Manufacturing 2.2.0
in riferimento alle attività ausiliarie?
domanda

Bravo Manufacturing 2.2.0 implementa il nuovo modulo dedicato alla gestione delle attività ausiliarie: vengono rilevati anche i tempi delle attività non produttive grazie all’inserimento dei dati di consuntivo su tali attività.

Bravo Manufacturing gestisce cinque tipologie di attività ausiliarie:

1  manutenzione ordinaria (programmata)
2  manutenzione straordinaria (guasti ed eccezioni)
3  perdita di efficienza (attività che rallentano la produzione)
4  perdita di produttività (attività che fanno produrre meno)
5  attività generiche

Bravo permette la rilevazione di queste attività in due modalità:


  in produzione  
da Bravo Kiosk l’operatore, dopo essersi autenticato, dichiara il tipo di attività che inizia a svolgere (lavorazione, attrezzaggio, attività ausiliaria). Scegliendo la tipologia “attività ausiliaria”, può registrare l’attività specifica tra quelle proposte in automatico

  in backoffice  
le attività ausiliarie vengono rilevate da Bravo Desktop registrando i dati che gli operatori di produzione scrivono sulle schede cartacee di lavorazione

 

Rilevazione attività ausiliarie da Bravo Kiosk

 

Come si controllano i dati sulle attività ausiliarie
rilevate con Bravo Manufacturing 2.2.0?
domanda

Con l’introduzione della gestione delle attività ausiliarie, Bravo Manufacturing si è arricchito di nuovi strumenti di controllo. In particolare puoi verificare le attività ausiliarie:

nuovi report
… con 8 nuovi report:

  • Report Lista Attività Ausiliarie
  • Report Lista Categorie Attività Ausiliarie
  • Report Controllo di Periodo Attività Ausiliarie
  • Report Budget Annuale Attività Ausiliarie
  • Report Budget Annuale per Categoria di Attività Ausiliarie
  • Report Matrice di Controllo Annuale Attività Ausiliarie
  • Report Matrice di Controllo Annuale Categorie Attività Ausiliarie
  • Report di Controllo Manutenzioni Macchine per Periodo

report modificati
… con report di controllo arricchiti
Molti report già esistenti sono stati modificati e adeguati per consentire l’estrapolazione anche delle nuove informazioni relative alla raccolta dei dati di consuntivo sulle attività ausiliarie

nuovi kpi
… con nuovi KPI di performance
Bravo Manufacturing permette di assegnare un budget di tempo alle attività ausiliarie.
Per controllare se il tempo dedicato a tali attività rispetta le previsioni, i nuovi KPI analizzano gli scostamenti budget\consuntivo per il tempo Matricola e Macchina impiegato in attività ausiliarie.

KPI attività ausiliarie

I 5 vantaggi della consuntivazione delle attività ausiliarie…
Vuoi raggiungerli anche tu?
domanda

Con le attività ausiliarie di Bravo Manufacturing ….

1  puoi controllare il 100% del tempo retribuito ai tuoi operatori
 puoi conoscere quali attività NON produttive consumano il tempo delle tue risorse
 puoi condividere con i tuoi collaboratori la conoscenza sul tempo consumato per le attività ausiliarie
 puoi controllare il tempo effettivo dedicato ad attività rilevanti come le manutenzioni
puoi attribuire i costi delle attività non produttive alle commesse, alla fase di produzione, all’ordine di produzione o più in generale alla struttura 

 

Hai anche tu attività non produttive da rilevare e consuntivare?

Inviaci la tua esperienza, oppure contattaci per maggiori informazioni.

 


scritto da

Condividi