Industrial IoT: l’Internet of Things applicato all’Industria 4.0
Si tratta quindi di tutte le attività connesse all’IoT in fabbrica, applicate per migliorare il processo produttivo oppure il prodotto sulla base delle esigenze dei clienti.

Utilizzare l'IoT in fabbrica
Non c’è dubbio che l’IoT si stia diffondendo prepotentemente nelle imprese e che stia portando importanti trasformazioni organizzative, strutturali e qualitative.

Molte aziende stanno infatti cambiando il proprio modo di agire.
Non solo stanno migliorando la propria organizzazione produttiva, ma stanno anche sperimentando nuovi comportamenti mirati all’efficienza, come la manutenzione preventiva possibile grazie ai sensori e ai dispositivi intelligenti installati sui macchinari industriali.

Che cosa cambia con l’IoT in fabbrica?

L’IoT sta producendo una trasformazione profonda nel mercato manifatturiero.
Le aziende installano nuove tecnologie, visibili nella componentistica installata in fabbrica.
Ma implementano anche nuovi software per l’interconnessione e la digitalizzazione dei processi.

L’IoT, associato all’Industria 4.0, sta dunque modificando radicalmente i processi produttivi di alcuni settori imprenditoriali.

Si parla di quarta rivoluzione industriale legata all’IoT.
I sistemi ciberfisici (fulcro dell’IoT) permetteranno di migliorare i processi produttivi e di creare fabbriche intelligenti, smart, adattabili e in grado di utilizzare le loro risorse in modo efficiente e vantaggioso.

Per capire la portata di tale rivoluzione, possiamo fare l’esempio delle PMI che installano sensori e dispositivi intelligenti sui macchinari utilizzati in produzione.

Questi sensori registrano un’incredibile mole di dati direttamente dalla macchina. Questi dati vengono poi analizzati ed elaborati da appositi software.
I software possono segnalare dei guasti, dei malfunzionamenti del macchinario oppure rilevare anomalie di produzione in tempo reale ai dipendenti impiegati in una lavorazione o alla Direzione.

L’azienda, con un progetto IoT, può quindi raggiungere due obiettivi:

1   riduzione dei costi per le riparazioni e migliore manutenzione del macchinario

2   riduzione degli sprechi e delle inefficienze produzione grazie alle rilevazioni IoT in tempo reale

Per riassumere: i 5 vantaggi dell’applicazione dell’IoT in fabbrica

Ricevere informazioni in tempo reale
l’IoT sta modificando le dinamiche decisionali all’interno delle aziende. Con la raccolta dei dati più semplice e più rapida, oggi si dispone di informazioni costantemente aggiornate e questo rende più veloce il modo in cui si prendono le decisioni strategiche e importanti

Avere KPI di efficienza nei settori strategici
i software per l’Industria 4.0 (come i sistemi MES per la raccolta dati automatica dalle macchine) permettono di elaborare i tanti dati disponibili in indicatori di prestazione (KPI). Si tratta di indicatori che aiutano l’azienda a capire in modo immediato qual è la situazione economica della produzione e quindi a gestire il proprio piano produttivo nel modo più adeguato

Velocizzare la produzione
l’IoT in fabbrica sta anche riducendo sensibilmente i tempi necessari per la realizzazione di un prodotto. Questo perché i sensori intelligenti riescono a fornire dati e feedback in tempo reale sullo stato della produzione, permettendo di analizzare i processi e i prodotti più rapidamente rispetto a prima

Migliorare la qualità del prodotto
gli imprenditori dichiarano che l’IoT permette loro di ascoltare e di trattare in modo costante le richieste dei clienti. Questo rende più semplice creare prodotti personalizzati, aumentando anche la qualità percepita dal cliente stesso

Identificare e prevedere le anomalie nei macchinari
con l’IoT entriamo a pieno nel mondo della manutenzione predittiva in quanto i sensori delle macchine possono rilevare i dati relativi sull’utilizzo di quella risorsa. Questi dati vengono utilizzati non solo per fare attività di diagnostica, ma anche per prevedere precocemente i segnali di future avarie o guasti

Vuoi approfondire l’argomento per la tua azienda?

Contattaci e parliamone

 

 


scritto da

Condividi