Software per la produzione industriale: quali caratteristiche cercare

software per la produzione industriale

Facciamo un viaggio nel software per la gestione della produzione industriale e scopriamo la lunga lista di prodotti e soluzioni che possiamo incontrare.

Prima di partire, però, iniziamo dalle definizioni.
Di cosa parliamo oggi quando ci riferiamo al software per la produzione industriale?

Il software industriale è l’elemento centrale del processo di innovazione delle aziende manifatturiere.

Gestire in modo efficiente reparti e impianti di produzione passa infatti oggi necessariamente per questi strumenti – operativi e digitali – senza i quali le imprese non possono controllare la propria competitività sul mercato.
Non è più un discorso valido solo per le grandi organizzazioni, normalmente più innovatrici.
Vale oggi anche per le imprese più piccole (le nostre PMI) che devono decidere se fare investimenti importanti in tecnologia.
Decisione libera?  In realtà no, se l’obiettivo è quello di sopravvivere.

Software gestione produzione: il ruolo speciale e le caratteristiche del sistema MES

I sistemi software, portati nei reparti produttivi, creano uno scenario dove macchine, persone, materiali e processi sono connessi e comunicano tra loro. Abilitano quindi la trasformazione digitale delle imprese.

Le tecnologie per la produzione includono tanti sistemi, l’elenco è molto ricco.
Ma tra i software per la gestione produttiva un posto di rilievo è quello occupato dal software MES, che svolge la funzione di production management e di analisi delle performance produttive.


software per la produzione industriale, il MES

Per controllare la produzione serve un sistema MES.
Perché? Perché i processi produttivi sono complessi e coinvolgono tante variabili che incidono sul risultato economico e sull’efficienza dell’azienda.
Per realizzare utili servono processi produttivi organizzati e controllati. Serve cioè utilizzare il sistema MES.

Definiamo il sistema MES:
“sistema informatizzato che ha il principale obiettivo di gestire e controllare la funzione produttiva di un’azienda”
[Fonte: Wikipedia]

Cosa fa un software che gestisce la produzione?

Il software MES estende e rende più potente il controllo dell’area produttiva, con analisi ed elaborazioni che altri software (ad esempio un gestionale o un ERP) non permettono con lo stesso livello di dettaglio e di completezza.

Ha un ruolo chiave nella gestione dei processi industriali perché si occupa al tempo stesso di raccolta ed elaborazione dei dati strategici. In particolare, il software MES:

  • raccoglie i dati di produzione
  • assegna e monitora le attività operative della produzione
  • interagisce con gli operatori su ordini, consuntivi, kpi di efficienza
  • coinvolge il reparto produttivo nel raggiungimento degli standard di qualità
  • analizza le performance di uomini, macchine, processi
  • controlla i costi di produzione
  • traccia e controlla tutto l’avanzamento delle commesse
  • lancia messaggi di allerta in caso di anomalie
  • gestisce le attività non produttive
  • fornisce indicatori e dati strategici al management
  • riduce gli sprechi e migliora il processo

Possiamo quindi affermare che il software MES sia, tra i software industriali, lo strumento di miglioramento dell’efficienza produttiva e di controllo dei processi.
E c’è anche una bella notizia per le imprese!
L’evoluzione delle tecnologie industriali non ha fatto soltanto aumentare il numero di strumenti a disposizione ma anche la loro accessibilità. Questo vale anche per il MES.
Anni fa infatti solo le grandi aziende potevano permettersi un sistema MES. Oggi è diventato, per fortuna, accessibile a tutte le aziende che vogliono organizzarsi.

Le caratteristiche da cercare in un software per la gestione della produzione


Software per la produzione industriale, le caratteristiche

Parliamo dunque di un sistema che permette di acquisire e controllare tutti i dati relativi all’andamento della produzione reale, monitorare lo stato di avanzamento degli ordini, coordinare la comunicazione nei reparti, elaborare i KPI di fabbrica e controllare la qualità dei processi.

 

Quali caratteristiche deve avere il MES per garantire all’imprenditore e al management tutto questo?


Esistono, secondo la nostra esperienza, sei caratteristiche che un software che gestisce la produzione deve avere. Le spieghiamo nel dettaglio.

Le funzionalità
è molto importante l’offerta di funzioni e procedure. Devono essere specifiche per ridurre i costi di produzione senza penalizzare la qualità dei processi.
Parliamo delle funzioni descritte dal MESA (Manufacturing Enterprise Solutions Association): raccolta dati, pianificazione, gestione dei materiali, tracking del prodotto, gestione degli ordini, controllo qualità, gestione della manutenzione, gestione e monitoraggio delle risorse, gestione e distribuzione delle informazioni, analisi delle performance, controllo del processo.
Ma non solo. Tutte le funzioni per la gestione produttiva devono essere incluse in un unico software.

L’integrazione
è la capacità del sistema di dialogare con qualsiasi altro software per condividere informazioni. Parliamo di software gestionali, ERP, Scada Server, PLC/CNC delle macchine.
Chi sviluppa e offre un sistema MES deve sapere che questo andrà ad inserirsi in una realtà aziendale e produttiva che ha già i suoi meccanismi o procedure gestionali in uso.

La semplicità
è importante che il software sia facile da usare e da configurare e richieda tempi di apprendimento rapidi, soprattutto per il personale di fabbrica. Un’interfaccia pensata proprio per aiutare le persone a migliorare il proprio lavoro, riduce infatti moltissimo le resistenze di eventuali collaboratori ostili.

La standardizzazione
è la garanzia di offrire procedure stabili, collaudate, non troppo personalizzate. La standardizzazione non toglie qualità al sistema MES, anzi. Rende più facile e più economico per l’azienda ricevere l’aggiornamento tecnologico e seguire l’evoluzione delle funzionalità nel tempo.

La tecnologia
è la capacità del prodotto di aggiornarsi e non restare “fermo”. Da questo punto di vista è importante verificare che esista un team di sviluppo dedicato al sistema, alla sua manutenzione ed evoluzione sia tecnologia che di nuove funzionalità.

L’apertura all’industria 4.0
un MES Industry 4.0 ready è quello che permette l’integrazione con le macchine e gli impianti utilizzati in produzione per la raccolta dati automatica. Questo aspetto apre sicuramente le porte alla digitalizzazione della fabbrica.

 

 

Gli altri software per la produzione industriale

Abbiamo detto che oggi un numero sempre crescente di PMI è sensibile alle tecnologie per innovare la gestione produttiva. Oltre al MES esistono altri sistemi.

E allora quali sono i software industriali in cui investono le aziende?
Sono quelli applicati in queste aree:


Le imprese investono dunque in sistemi e strumenti che introducono una nuova concezione di organizzazione produttiva.

Gestione produzione: vantaggi immediati in azienda

Abbiamo parlato di MES e di software per la produzione industriale.

Il motivo è che questi sistemi portano numerosi vantaggi nelle aziende che decidono di implementarli.
Ne abbiamo contati almeno sei.

1
Iniziamo a dire che quasi tutti i sistemi citati offrono dashboard di controllo consultabili via web e che si aggiornano in tempo reale.
Gli addetti al controllo possono sorvegliare la produzione senza dover necessariamente essere presenti in reparto.

2
Gli stessi addetti, inoltre, spendono meno tempo per raccogliere le informazioni provenienti dai diversi reparti e condividerle

3
Diventa più semplice gestire le attività delle persone e delle macchine. Il team di produzione sa chiaramente cosa deve fare e in che tempi, a vantaggio della produttività di risorse, commesse e linee produttive.

4
Il responsabile di produzione misura le performance della produzione: efficienze, inefficienze, quantità prodotte, quantità scartate, motivi degli scarti, tempi di evasione commesse, costi della non qualità, emergenze (allarmi, fermi, rotture, ecc. …).

5
Il controllo e la rilevazione dei problemi in produzione fa anche ridurre in modo importante la quantità degli scarti.
Presenti in tutti i sistemi produttivi, gli scarti vengono rilevati insieme ai difetti e vengono corretti. Si riducono di conseguenza anche i costi di produzione.

6
Ultimo (ma non ultimo) vantaggio è quello della digitalizzazione della fabbrica in ottica smart e agile manufacturing. Un software come il MES può essere integrato con le macchine per semplificare la raccolta dati. In questo modo l’area produttiva diventa trasparente, controllata, tracciata e soprattutto più reattiva alle situazioni problematiche.

 

Una conclusione: qualità ed efficienza

Abbiamo iniziato questo approfondimento definendo il software per la gestione della produzione industriale come un elemento centrale del processo di innovazione delle aziende manifatturiere.
Concludiamo dicendo che questi software – e il MES in particolare – possono contribuire attivamente al miglioramento complessivo della qualità e dell’efficienza della produzione.
Sono alla portata di tutte le aziende, basta scegliere le soluzioni più giuste che permettono a chi è responsabile del controllo di produzione di rispondere a tante domande sull’andamento e sull’efficienza dei processi.

 

Scarica ebook Manifattura Competitiva in Italia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Passa al prossimo step:

1.

Scopri perché usare Bravo

Puoi guidare la tua azienda come un pilota di go-kart! Produrre non è solo sudore ma anche divertimento.

2.

Leggi i casi di successo

Le aziende raccontano le loro esperienze con Bravo. Le abbiamo raccolte nelle storie di successo di #bravomes.

3.

Conosci le funzionalità

Bravo Manufacturing ti aiuta a prendere il controllo dei processi produttivi. Scopri tutto quello che puoi fare.

© 2012-2021 Antos S.r.l.   |   Tutti i diritti riservati.